Tu sei qui

Cos'è l'Hostello delle idee

L’Hostello delle idee ha base operativa a Terni ma grazie ai casi di rigenerazione attivati dalle Scuole e grazie ai flussi turistici mobilitati conquista un campo d’azione transregionale e risponde alle seguenti sfide:

Rigenerare gli spazi dismessi prevalentemente generati da processi di deindustrializzazione e delocalizzazione produttiva (emblematici i casi di Siri e Snia)

Affrontare le conseguenze della transizione industriale sul tessuto sociale e la costruzione identitaria

Trovare alternative occupazionali e rispondere all’assenza di servizi e all’assenza di eccellenze universitarie
La difficile ripresa economica e occupazionale rischia di produrre un invecchiamento radicale e lo spopolamento da parte dei giovani che scelgono la Roma come nuova casa. È urgente reinventare competitività economica offrendo alle collettività momenti di ripensamento delle proprie risorse, momenti di aggregazione per definire nuovi valori che superino conflittualità interne e stimolino attrattivi e nuove prospettive di crescita per le persone.  

Sviluppare il sistema turistico
Il territorio delle due province, con una popolazione di oltre 200.000 ab., si presenta come area turistica di grande pregio ambientale per le numerose eccellenze, quali Terminillo, Cascata delle Marmore, i corsi fluviali, i percorsi francescani, i centri storici di origine medievale ad oggi quasi totalmente preservati. Questi asset divengono nodi cruciali per lo sviluppo degli Hostelli come luoghi di ricettività low cost.

Ribaltare il rapporto di subordinazione con la Capitale
I 2 territori necessitano rivendicare la propria individualità dalla condizione di satellite romano creando un laboratorio di nuove pratiche. In questa prospettiva si inscrivono anche alcuni provvedimenti già messi in campo dalle amministrazioni dei due Comuni che hanno dato vita all’asse civiter per aprire una nuova infrastruttura che faciliti connessioni e nuovi dialoghi tra i poli dell’area vasta.

Il contesto dell'Hostello - Area Vasta

Mettere a sistema risorse significa stimolare crescita economica del territorio, ottimizzando i collegamenti lungo l’asse Rieti-Terni-Roma, promuovendo eventi di carattere internazionale, costruendo opportunità di finanziamento per lo sviluppo dell’area.

Il sistema di offerta si sviluppa su due piani, fisico e concettuale:

IL PIANO TERRA DELLA CASA ospiterà le attività delle 4 Scuole: 10 partecipanti per Scuola (selezionati tramite call aperte) impegnati in una residenza di 10 giorni circa, con l’obiettivo finale di sviluppare una proposta progettuale a partire da casi specifici situati nel territorio, che necessitano di supporto e nuovi sguardi. La proposte andranno a far parte di un archivio dinamico e interattivo visitabile al piano terra, oltre che sul web.

IL PRIMO PIANO DELLA CASA conterà 10 posti letto, in grado di accogliere tutto l’anno turisti e viaggiatori e di ospitare con la formula della co-abitazione i 10 partecipanti delle quattro Scuole Stagionali.

I due piani saranno connessi tra loro attraverso un meccanismo di CROSS FUNDING: il costo del posto letto contribuirà a finanziare una delle proposte progettuali, avanzate dai partecipanti delle Scuole e contenute in archivio e consultabili sulla piattaforma web al momento della prenotazione.

Le proposte che non avranno raggiunto il livello di finanziamento necessario a fine anno saranno sottoposte a una commissione incaricata di sceglierle sulla base della fattibilità e finanziarle in un modello economico scalabile che impatta concretamente sulle trasformazioni dei territori e ricava sostenibilità mettendo a frutto il grande pregio turistico dell’area.

Come funziona l'Hostello delle idee

Nei 300 giorni in cui l’Hostello non sarà occupato dalle Scuole, i 10 posti letto saranno posti in vendita su una piattaforma di booking da cui sarà possibile prenotare il posto letto e scegliere quale progetto di rigenerazione sostenere al costo di quel posto letto.

Un’offerta tradizionale che si realizza attraverso un innovativo processo di “cross funding” finanziamento incrociato, che trasferisce il contributo di chi acquista il posto letto in una quota del 60% al progetto di rigenerazione selezionato.

Acquisti un posto letto e sostieni un progetto.

La gestione della piattaforma web prevederà un sistema di offerte a pacchetto e la possibilità di sostenere i progetti anche oltre la cifra necessaria per la prenotazione del posto letto lasciando l’autonomia anche ad altri soggetti di sostenere i progetti da remoto pur non risiedendo all’Hostello.

Inoltre il sistema di arricchisce di attività secondarie legate alle due attività core, come la produzione documentazione connessa ai progetti e la costituzione di una micro-enciclopedia di progetti di rigenerazione collegata all’attività core 1 e la creazione di pacchetti e offerte per un sistema turistico integrato legata all’attività core 2.