Tu sei qui

Il progetto

L’Hostello delle idee è un progetto di rigenerazione di una casa/foresteria annessa ad una ex fabbrica chimica oggi convertita in un centro culturale multidisciplinare, il CAOS con sede a Terni.

L’Hostello prevede la realizzazione di uno spazio di ricettività a basso costo per viaggiatori, turisti e curiosi che quattro volte l’anno si trasforma in Scuole Stagionali per la rigenerazione urbana: una “palestra della mente” nel cuore dell’Italia centrale per sperimentare nuove soluzioni e disegnare politiche di integrazione territoriale che interessano l’area vasta Terni-Rieti.

La proposta progettuale nasce dalla spinta bottom-up di un gruppo di lavoro misto, frutto della collisione di due recenti esperienze attive sul territorio e con sfide professionali comuni: Indisciplinarte coinvolta nella progettazione diCAOS, uno spazio rigenerato grazie ad un’ampia offerta culturale e il progetto Next Rieti, legato al recupero della ex fabbrica tessile Snia a Rieti.

Il progetto, andando oltre il recupero di un immobile abbandonato, coniuga un’offerta formativa volta a sperimentare nuove pratiche di co-progettazione e un sistema ricettivo innovativo il cui ricavo finanzia il frutto dell’attività formativa, coinvolgendo e responsabilizzando nella scelta il turista che alloggia nell’Hostello.

Nel 2016, la Fondazione Unipolis ha promosso il bando culturability – rigenerare spazi da condividere per sostenere progetti culturali innovativi che favorissero processi di rigenerazione, recupero e rivitalizzazione di spazi dismessi o, al momento, con altre destinazioni d’uso, generando un impatto sociale positivo per le comunità di riferimento.

Cultura, innovazione e coesione sociale, collaborazione, sostenibilità economica, occupazione giovanile: questi gli ingredienti richiesti per riempire di creatività questi vuoti e restituirli alle comunità. 

Elaborare una strategia di lungo corso su un’area vasta facendo affidamento su una sinergia di forze provenienti da settori complementari, rispondendo a sfide culturali, sociali ed economiche con politiche comuni ai due territori.

Delineare nuovi scenari per i territori di riferimento, trasformandone i vuoti e i fallimenti in nuove possibilità attraverso esperienze culturali e processi innovativi nati mobilitando attenzione collettiva e cura del bene comune.

Acquisti un posto letto e sostieni un progetto.

Il progetto nasce dalla collaborazione di due organizzazioni, Indisciplinarte, a Terni, e Next Rieti a Rieti dislocate su due diversi territori ma accomunate da un’unica area vasta e da domande e sfide condivise.

Da due anni queste organizzazioni, insieme alle Amministrazioni locali e ad altri partner di progetto, sono attive nel territorio come agevolatori di cambiamento e promotori di buone pratiche per la rigenerazione territoriale attraverso forme di progettazione partecipata. L’Hostello delle idee nasce da questa esperienza.

L'Hostello si pone l'obiettivo di generare impatto:

  • incidendo sul miglioramento delle condizioni di produzione e fruizione culturale dei cittadini;
  • favorendo inclusione sociale e riconnettendo attori locali intorno a nuovi assi valoriali partendo dalla gestione concreta di problemi e proposte relative ai luoghi simbolo;
  • formando profili professionali capaci di promuovere nuove forme di progettazione e gestione dei processi;
  • promuovendo la crescita dei flussi turistici nell’area delle due città utilizzando risorse turistica del patrimonio paesaggistico come asse strategico;
  • lavorando per il miglioramento della reputazione dell’intera area vasta.

Soggetti coinvolti

Il progetto prevede una rete diversificata di partner eterogenei per profilo e natura giuridica: Associazioni Culturali, imprese private e enti territoriali.

Per la gestione del progetto e per garantire la stabilità della rete nel rispetto e coerenza della natura eterogenea dei profili presenti, si adotta la forma snella e flessibile dell’ATS Associazione Temporanea di Scopo: attraverso una pianificazione di medio-lungo periodo si chiarirà il disegno strategico complessivo, condiviso e sottoscritto dai singoli partner e si definiranno a gli obiettivi da perseguire nelle diverse fasi di sviluppo con una chiara divisione di ruoli e aree di intervento in base a competenze specifiche.

L’Associazione Indisciplinarte sarà responsabile del coordinamento della rendicontazione delle attività finanziate svolte fino alla scadenza del progetto, del coordinamento generale e il coordinamento amministrativo e della relazione con i partner strategici e gli Enti.

La costituenda organizzazione reatina sarà co-gestore del progetto garantendo una dislocazione geografica in grado di presidiare l’area vasta in tutte le fasi del progetto.

I soggetti partecipanti si obbligano tra di loro all’esecuzione delle prestazioni di propria competenza in autonomia gestionale ed operativa, concordando e coordinando la propria attività con quella degli altri partner.

L’ATS si doterà di uno statuto che formalizza gli accordi per l’intero triennio.

Le fasi

Il racconto delle fasi di progetto tutte le tappe per la realizzazione dell'Hostello delle idee.